I romanzi rosa aiutano l’Intelligenza Artificiale

0

Se li avete sempre considerati romanzi da donne e guardati con un po’ di sufficienza questo è il momento di ricredervi: pare che niente sia meglio di un buon romanzo rosa per migliorare l’intelligenza artificiale di Google!

Negli ultimi mesi infatti Google ha alimentato il suo motore di AI con tutta una serie di famosi romanzi rosa, il team di ricerca del colosso di Mountain VIew pare infatti sia giunto alla conclusione che analizzare questi romanzi sia un ottimo modo per migliorare le risposte fornite dal sistema e ampliarne le sfumature.

Non ci credete? Fate male! In seguito il sistema di intelligenza artificiale, nel selezionare le risposte più adeguate alle domande, ha proprio riusato frasi molto simili a quelle lette nei libri.

Questo lavoro permetterà di arrivare a risolvere un altro problema: umanizzare tutti quei prodotti di Google che fino ad oggi sono sempre stati molto… seriosi!

Ad esmpio, nell’app di Google le risposte si attengono molto ai fatti, ma la speranza è di riuscire a renderle più colloquiali o che comunque presentino più toni o stili differenti. Lo stesso discorso vale per lo “Smart Reply” offerto dalla mail di Google, che una volta letta la posta in arrivo potrebbe formulare risposte più simili a quelle di un essere umano.

Ma cos’hanno di così speciale i romanzi rosa? Ce lo spiega Andrew Dai, il software engineer di Google che ha guidato il progetto: “I romanzi rosa seguono tutti lo stesso tipo di trama per raccontare storie simili usando però parole diverse” (ossia amori non corrisposti o travagliati).

L’intelligenza artificiale, leggendo migliaia di questi libri, è in grado di rilevare le frasi che presentano un significato simile e arriva quindi a comprendere le varie sfumature del linguaggio.

Ma se a parole è molto semplice nei fatti le cose si complicano. Perchè se è vero che una rete neurale è fatta per apprendere in autonomia questo non vuol dire che nasca intelligente, inoltre parte senza alcuna base di conoscenza. Iniziare ad alimentare una rete neurale con i primi romanzi non è molto diverso dal leggere per la prima volta a un bambino piccolo un libro: il numero di parole che potrà acquisire sarà limitato.

Per questo sono stati necessari 2.865 romanzi rosa per ottenere dal sistema di intelligenza artificiale le prime risposte soddisfacenti, che sono andate sempre più migliorando attraverso il processo di autocalibrazione dell’AI.

Chiaramente, prima che arrivi al grande pubblico, bisognerà aspettare ancora un pò perchè Google vuole essere sicuro che il sistema non produca risposte che possano risultare inappropriate o volgari. Sembra infatti che il sistema ci abbia preso gusto e generi anche risposte molte fantasiose e, a detta di Dai, abbastanza sexy.

C’è forse il rischio che qualcuno arrivi a innamorarsi di questa intelligenza artificiale? Secondo Dai si, che cita un’antica storia greca in cui un ragazzo realizza la statua di una donna bellissima e se ne innamora. Quindi perchè se si innamora di una statua non dovrebbe innamorarsi di una rete neurale addestrata con romanzi rosa?

Source: https://www.buzzfeed.com/alexkantrowitz/googles-artificial-intelligence-engine-reads-romance-novels?utm_term=.okGOoDJyE#.opkbV1P5L

Share.

About Author

Leave A Reply