OpenAI – l’AI Per Un Bene Superiore

0

 A fine dicembre scorso, alla Conferenza “Neural Information and Processing Systems”, in Montreal, è stata annunciata la nascita di OpenAI, una azienda di ricerca non-profit dedita all’Intelligenza Artificiale.

Chairmen del progetto: Sam Altman e Elon Musk.Alle spalle del progetto si trova un team composto da luminari nell’ambiente e persone di spicco nel panorama IT americano.

Il team di OpenAI potrà contare su 1 miliardo di euro sottoscritto dai vari fondatori di cui però, hanno precisato, verrà spesa una una minima frazione durante i primi anni di attività.
Volendo valutare OpenAI con le stesse metriche con cui valuteremmo una startup, diremmo che le premesse sono tra le più rosee mai viste.

Una realtà con quindi un doppio obiettivo, da una parte la ricerca pura, dall’altra la costruzione di un framework quasi normativo per la gestione delle intelligenze artificiali. Un po’ in contrasto alle grandi dell’IT, come Google, seguendo la scia delle dichiarazione di Elon Musk che ha definito l’AI come “La più grande minaccia all’esistenza” ponendo il punto “E’ un qualcosa che sicuramente, prima o poi, accadrà. Quale sarà il miglior modo per farla accadere?”
.

Share.

About Author

Studio Business Administration ma sono appassionato di Big Data e AI. Quello che faccio: Coworking, TEDx e Wearable. Quello che sono: uno studente di Economia con il rimpianto di non essersi iscritto ad Informatica. Quello che voglio: vedere oltre.

Leave A Reply